10 consigli su come ottimizzare la monetizzazione di YouTube

In articoli precedenti, parlando sempre di Social Media Marketing in ambiente musicale, vi abbiamo spiegato quanto sia importante avere un canale YouTube attivo oltre che customizzato.

Da oggi Zimbalam vi permette di monetizzare i vostri video attraverso una partnership diretta con il colosso dei video online: qui potete trovare maggiori informazioni sul nuovo servizio.

Se avete aderito al programma e sui vostri clip passa già della pubblicità state iniziano a cogliere i primi frutti (economici) del vostro lavoro, ma non è tutto; questa partnership necessita di una strategia al fine di migliorare le royalties e la visualizzazione del vostro canale.

Perché monetizzare su YouTube?

In termini di volume YouTube rappresenta oggi una delle maggiori risorse musicali esistenti, e una delle fondamentali tappe nel ritorno economico legato alla propria arte.
Nei prossimi tre anni lo sviluppo tecnologico degli smartphone ed altri devices connessi alla rete porteranno il video al 90% del traffico totale sul web; mentre la musica rappresenta già oggi il più grande interesse in rete con una fetta del 40%.

Su YouTube quindi ci sono: da una parte il pubblico che guarda i video musicali, dall’altra aziende che acquistano la pubblicità che va su questi video; in mezzo tra la domanda e l’offerta pubblicitaria vi trovate voi, ed è per questo che dovete applicare una strategia, conoscere come funziona l’algoritmo di YouTube, le buone pratiche, le cose da fare e da evitare per massimizzare sia il numero di click, sia l’importo derivante da ogni visualizzazione.


Ampliate il quantitativo delle vostre revenue stimolando l’utilizzo della vostra musica su altri video

A differenza della monetizzazione diretta con YouTube con la quale vi vengono pagati solo i video caricati da voi, Zimbalam vi permette di avere un ritorno economico anche da quelli caricati da altri ma nei quali è presente l’audio fingerprints che avete inviato. Quindi ogni volta che qualcuno guarda un video dove è presente la tua musica, vieni comunque pagato. Ad esempio:

1. Proponete la vostra musica a creativi o filmaker che pubblicano molti video – per realizzare clip di eventi sportivi, tutorial o video divertenti

 

2. Organizzate un concorso dove incoraggiate il pubblico a realizzare un video con la vostra musica

3. Potete sbizzarrirvi nell’ideare progetti creativi al fine di indirizzare il traffico sul contenuto video dove è presente la musica distribuita con Zimbalam

Lavorate sui criteri qualitativi dei vostri video per ottimizzare il numero di visualizzazioni e il ritorno economico di ogni visualizzazione.

I miglior video su YouTube, quelli che permettono di ottenere il perfetto bilanciamento tra ritorno economico per visualizzazione, sono:

  • I più visti
  • I più condivisi
  • Quelli con più Like, commentati o inseriti in playlist
  • Quelli con più coinvolgimento da parte del pubblico (vale a dire un video che viene visto fino alla fine, con molti click sui link dove è condiviso, che viene inserito in playlist, commenti, like, etc.)
  • Un video ben referenziato, ossia con tag pertinenti, adeguati ai commenti, titoli, descrizione e tutti gli altri metadati
  • Un video ospitato in un canale di YouTube molto frequentato, con molti abbonati, traffico regolare e che rispetti tutti i criteri appena elencati

Al fine di migliorare qualitativamente il vostro contenuti ecco qualche suggerimento:

4. Scegliete molto bene i tag e i metadati sui vostri video al fine di ottenere più traffico possibile, ma anche un traffico qualificato. Se utilizzate termini troppo generici potreste attrarre un pubblico poco pertinente con il vostro contenuto; se il video non corrisponde ai tag ricercati, l’utente lascerà la pagina dopo pochissimi secondi. Come abbiamo visto nei punti precedenti, YouTube favorisce i video con più coinvolgimento, ma anche quelli che sono guardati fino alla fine. Per questo avere metedati pertinenti permette di generare un traffico di qualità che gli inserzionisti sono più interessati ad acquistare.

Un canale con un pubblico/target ben preciso e profilato è molto più appetibile per uno sponsor. YouTube si sforza di massimizzare i ricavi con pubblicità offerta su misura per il pubblico di ogni video. Con metadati sbagliati o non precisi si otterrà pubblicità non in linea con gli utenti quindi meno efficace e che vi farà guadagnare di meno.

5. Correggete i tag del vostro video in base alle parole più presenti nei commenti: questo aumenterà l’importanza del bilanciamento tra parole chiave e contenuto del vostro video che sarà più referenziato.

6. Utilizzate le stesse parole nei tag, descrizione e titolo al fine di ottimizzare la posizione all’interno del motore di ricerca

7. Lavorate sul vostro canale di YouTube per costruire un pubblico qualificato. Questi i vantaggi: più iscritti avete, più i vostri contenuti saranno favoriti nel programma di monetizzazione; un canale vi permette di avere un pubblico più interessato; i vostri video godranno dell’effetto ‘domino’ (per esempio utilizzando le playlist per collegare i video tra loro, per trasportare il successo di un video a tutti gli altri e fidelizzare il pubblico)

 

8. Inserite le annotazioni sul vostro video per guadagnare nuovi abbonati al vostro canale e creare così traffico sugli altri video.

9. Realizzate video della vostra musica con la copertina! Come avete potuto notare, i video musicali con le singole tracce e la copertina dell’album come video ‘statico’, sono tra i contenuti più visti. Questo perché il pubblico utilizza YouTube anche solo per ascoltare musica, ed è possibile utilizzare questa ‘funzione’ soprattutto se non avete ancora realizzato dei video ufficiali. Questo tipo di clip è molto virale e condiviso sia su Facebook sia su Twitter.

 

10. L’ultimo consiglio è quello di conoscere e utilizzare al meglio gli strumenti che YouTube vi mette a disposizione per migliorare la vostra strategia: editare i canali, utilizzare le statistiche dettagliate, condivisione, integrazione… tutto questo al fine di diffondere al meglio i vostri video e aumentare la monetizzazione.

 

Non dimenticate che quando creerete un video con la vostra musica riceverete una notifica che vi avverte che la musica utilizzata appartiene a Zimbalam! E’ normale, ed è la conferma che il vostro video sarà monetizzato. Soprattutto non ‘contestate’ la notifica sennò sarà bloccato tutto il programma!

In bocca al lupo!

La redazione di Zimbalam Italia

Tags: , , , , , ,

12 Risposte a “10 consigli su come ottimizzare la monetizzazione di YouTube”

  1. Riccardo Alidori says:

    Ciao tutti, io sarei molto interessato al programma in questione, vorrei sapere ma per aderire basta che compilo il modulo su youtube per diventare partner? Se si quando nel modulo mi chiede per conto di chi desidero fare domanda devo mettere Zimbalam o il mio nome?
    grazie

  2. orlando says:

    ciao sono orlando e ho pubblicato con zimbalam Orlà-Cresci ma ho fatto anche un videoclip che è già presente su youtube….come faccio a monetizzare con questo su you tube????

  3. ciao, volevo solo chiedere come si fà ad associare il brano youtube già caricato in precedenza su youtube, percho ancora sui brani di youtube non mi appare niente, noi siamo Sud Foundation Krù e l’album è “S.F.Kartoons”, ciao e a presto

  4. serpa says:

    vorrei saperne di più parlando con vosctro operatore
    contattatemi prima per e mail grazie

  5. domenico caringella says:

    salve volevo porre una domanda….per usufruire di questo servizio… quindi la monetizzazione di you tube ! è necessario poi mettere in vendita la propria musica ? io la utilizzo solo come vetrina e mi interesse guadagnarci qualcosina !
    attendo una vostra risposta al più presto

  6. business says:

    Dal punto di vista del marketing, ? importante per chi fa ecommerce riuscire a conquistare parte del traffico di ricerca di YouTube. L’obiettivo pu? essere raggiunto con le stesse tecniche che si usano per l’ottimizzazione SEO tradizionale. Molte regole del marketing dei motori di ricerca valgono ugualmente, ma bisogner? applicarle ai video. In altre parole, se volete conquistare parte del vasto traffico di YouTube, dovete creare, uploadare e ttimizzare il contenuto dei video che sono pertinenti all’offerta del vostro ecommerce.

  7. fabrizio.galassi says:

    Ciao Domenico,
    si, il partenariato con YouTube avviene al momento della distribuzione dei tuoi brani attraverso Zimbalam.
    E’ un canale in più che puoi utilizzare per monetizzare la tua musica!

  8. fabrizio.galassi says:

    Ciao,
    non è possibile inserire in questo programma i brani precedentemente pubblicati…

  9. fabrizio.galassi says:

    Ciao Orlano,
    i vecchi brani non possono rientrare in questo accordo.

  10. fabrizio.galassi says:

    Ciao Riccardo,
    non serve compilare il modulo su YouTube.
    I tuoi brani saranno automaticamente riconosciuti attraverso le audio fingerprints e associati alla pubblicità.

  11. Mario says:

    Salve, volevo sapere una cosa, ho dei video clip su You tube, e brani su Zimbalam, ho visto le vendite per store e dove c’è
    scritto youtube audio fingerprint zimbalam, Numero vendite e c’è un numero di vendite ma sono vere? e come funziona?
    Grazie a tutti.

  12. fabrizio.galassi says:

    Ciao Mario,
    YouTube conteggia le views, non le vendite.
    Quelle che vedi sono i numeri di volte che è stato guardato un tuo video.

    A presto.