Artista della Settimana: Dydo

Da quando HanoRecord ha caricato “Schiavo dei Sogni” di Dydo per la distribuzione digitale, siamo diventati noi schiavi di Dydo.

Perché è un disco che in parte mantiene alta la tradizione della vecchia scuola basata su un classico incedere delle rime, con basi downbeat, casse profonde, pianoforti e spesso un ritornello cantato da un ospite.
Adesso che siamo nella terza (e speriamo definitiva) fase d’oro del rap in Italia dobbiamo essere in grado non solo di guardare avanti verso le fusioni con dubstep o con i beat rave, ma dare valore al contenuto lirico, che si avvicini il più possibile al contatto con la poesia o la letteratura.

L’italiano non è una lingua di pura evasione, Dydo ne prende atto e il primo verso della prima traccia “Sul Ciglio Del Precipizio” attacca così: “Io prego ma Dio vive isolato in un cielo blindato, e spreco l’addio prima ancora di averti incontrato” per proseguire con “Buon Compleanno” dove spiega: “Metto un fiocco alle paure, e stringo forte finché le strozzo e poi saltano le cuciture, / la cosa che uccide più, è sapere che la persona che ami non soffre quanto soffri tu, / e vorrei darti indietro quello che mi hai dato ma pare, che il niente non lo si può incartare”.

Altra prova di una mentalità che va oltre lo steccato è quella di dedicare un brano ai piccoli eroi che ci circondano, quelli che fanno due lavori per pagarsi l’Università, del tatuatore che deve disegnare anche di notte, di un padre di famiglia divorziato perché ritenuto un fallito dalla moglie nonostante il doppio lavoro per ‘pagare il mantenimento’, tutti che fanno ‘un sogno più grande, un sogno più grande, tu sogni più in grande, e ora non dormi più’.

Schiavo dei Sogni” è quindi un album da leggere oltre che da ascoltare, e questa frase non è certo buttata lì a caso perché esiste anche un libro che si chiama “Schiavi dei Sogni”, in formato PDF scaricabile gratuitamente da Hano.it; è un romanzo di Dino Dispenza (in arte Dydo) che esce a corredo del disco, nel quale troverete una prolungazione delle storie dell’album.

In particolare ‘Dydo lo scrittore’ si concentra in cinque parentesi di vita, cinque racconti come il naturale sviluppo di quello che troverete su “Schiavo dei Sogni” (il disco).

L’album è uscito ieri ed è arrivato nella top10 di iTunes e 1° in quella hiphop. Che la letteratura si impossessi del rap!

Dydo – “Lo Confesso a Te”


Acquista “Schiavo dei Sogni” su:

Dydo sul web:

Tags: , , , , , , ,

3 Risposte a “Artista della Settimana: Dydo”

  1. emanuele says:

    questo è l’articolo piu bello sull’hip hop che io abbia mai letto, mi sono emozionato

  2. […] alla presentazione alla Casa del Disco – Articolo su We Black per il video  BUON COMPLEANNO – Articolo su blogzimbalam.it – Intervista su PANORAMA – facebook Twitter del.icio.us digg […]

  3. fabrizio.galassi says:

    ehehe, addirittura…