Artista della Settimana: Finti-Illimani

La scelta del nome è vincente, già l’idea di ascoltare un gruppo che si chiama i Finti-Illimani mette di buon umore e appare un principio di sorriso al momento di cliccare su play. Ma non c’è nulla da sorridere.
Quello messo in musica dai Finti-Illimani con il loro album “Quando i Treni Viaggiavano Sicuri” è un testamento storico dei soprusi politici e terroristici avvenuti tra i due 11 settembre che hanno sconvolto la democrazia (11 settembre 1973, colpo di stato in Cile) e il mondo occidentale (11 settembre 2001).
Ma undici è un numero che ritorna come età della band napoletana che con “Quando i Treni Viaggiavano Sicuri” arriva al traguardo in doppia cifra.

Musicalmente, il viaggio dei Finti-Illimani riprende in parte quello degli Intillimani originali, ma la versione partenopea è più coinvolgente dal punto di vista emotivo; nelle composizioni, basate principalmente su strumenti acustici ed armonie ‘esotiche’, sono inseriti elementi storici dell’epoca, come il discorso di Salvator Allende presente in “La Partida”, il recitato di Daniele Mattera in “ Tocata” e quello di Angela Bernal in “The great Joke in The Sky”.

Ci sono partecipazioni puramente musicali come quella di Daniele Sepe in “Fuga”, ma “Quando i Treni Viaggiavano Sicuri” rimane un album di denuncia il cui contenuto appare più come una colonna sonora di questi 38 anni che separano la destituzione di Allende dal crollo delle Torri Gemelle.

Dal punto di vista prettamente musicale i Finti-Illimani si rifanno certamente alla musica popolare cilena e sudamericana in genere, ma si avvertono anche le influenze nordamericane-Appalachi con le ‘intromissioni’ di Gordon Poole (‘Bom-Shelter Rag’ e ‘The Blue-Tail Fly’), quelle popolari napoletane (‘Le Forche’), le fusioni arabe-partenopee (‘Vesuvio’) e cileno-parenopee (‘Veramente Abili’).

Quando i Treni Viaggiavano Sicuri” è un disco atipico, potrebbe benissimo essere il primo caso che mischia il piacere di ascoltare musica con quello di ampliare la propria conoscenza ascoltando un audiolibro storico.

PS: Per ogni cd venduto, un euro sarà devoluto ad Emergency e il ricavato delle vendite sarà in parte reinvestito, tramite il GRIDAS e la Marotta&Cafiero Editori, in ulteriori autoproduzioni e coproduzioni dal basso.


Finti-Illimani – “La Partida”

AcquistaQuando i Treni Viaggiavano Sicuri” su:

I Finti-Illimani sul web:

Tags: , , , , , , ,

1 Risposta a “Artista della Settimana: Finti-Illimani”

  1. Gabriella Galbiati says:

    I Finti Illimani si esibiranno lunedì 5 novembre alle ore 18 al Teatro Area Nord (via Nuova Dietro La Vigna n.20) in occasione del Premio “Antonio Landieri” – Teatro d’Impegno Civile. Non mancate!