Artista della Settimana: Incomprensibile FC

incomprensibileFCLa dubstep è stato un genere che in poco tempo ha creato un interesse spasmodico all’interno del mondo dell’elettronica; ma è anche bastato un album di Skrillex a decretarne la fine e i successivi sviluppi.

Gli Incomprensibile FC prendono l’esperienza del Dj/producer californiano e la cuciono al rock creando questo grande catino di generi dove le melodie pop, l’atteggiamento più duro, il dub e la two-step britannica convivono in modo incredibilmente felice.

L’indubbio plus degli Incomprensibile FC da Torino, è quello di utilizzare la lingua italiana per raccontare la loro vita, quindi se vogliate ballare oppure pogare oppure rimanere seduti sul divano oppure fare jogging oppure fare qualunque cosa vogliate, l’EP “Ora Qui Ovunque Da Nessuna Parte” è il disco perfetto.

Al grido di “ dov’è il mio analista l’ho perso di vista” inizia il grande viaggio degli IFC con questa traccia a metà tra il rap e, se vogliamo esagerare, il post-punk, ma sempre con gli enormi synth a scardinare gli altoparlanti.

Voglia di Distruggere” è un ritorno al futuro del rock angloamericano degli anni ’70, molto più estremo e digitale di quanto hanno fatto i Black Keys.

Esplodere” è forse il pezzo che più rappresenta il genere ideato dagli IFC con una forte dose di cantabilità e perfetto per gli alt.aperitivi in riva al mare.

Ma è “Guai Alle Hawaii” che vince il premio per il maggior numero di citazioni, come una sorta di mash-up di tutto quello che ha costruito la spina dorsale dalla band torinese: si parte con un po’ di big-beat, si passa alla dubstep britannica, la melodia invece sa clamorosamente di Stone Roses, la strofa ricorda la storia del pop-rock in italiano (dai Giulio Dorme passando per i Velvet fino agli inevitabili Subsonica), il bridge dimostra l’amore per il dream-pop e il finale sembra Slash che gioca con il kaos pad.

Nel 2013 parlare ancora di genere è decisamente obsoleto, ma gli Incomprensibile FC possono permettersi il lusso di essere rockstep senza apparire grotteschi.

Di seguito lo streaming di “Ora Ovunque Da Nessuna Parte” su Deezer:

 

Acquista “Ora Ovunque Da Nessuna Parte” su:

Gli Incomprensibile FC:

Tags: , , , ,

2 Risposte a “Artista della Settimana: Incomprensibile FC”

  1. Yong D. Park says:

    allora Laura Pausini che canta “brani pop all’italiana commerciali” non ha una identittà artistica?

  2. fabrizio.galassi says:

    Ciao,
    Laura Pausini fa musica pop, o musica leggera, come preferisci.
    E’ un genere molto preciso e definito in più di 50 anni di storia.

    Sono le fusioni a diventare di difficile posizionamento sullo scaffale dei generi, per questo, chi si avventura in nuove pagine musicali, può sentirsi scevro dai generi e dagli stili.

    Dove è scritto che chi fa ‘brani pop all’italiana commerciale’ non ha un’identità artistica?