Artista della Settimana: Lomè

Foto di Paolo Martinez

Pensate ai Lomè come una grandissima fabbrica siderurgica, dove la musica viene trattata al pari un minerale, estratto e poi lavorato per ottenere vari tipi di leghe, che in questo caso sono generi.
Prima di tutto va spiegato che l’estrazione avviene in maniera non convenzionale, il quartetto biellese utilizza un processo quasi unico nella metallurgia, quello basato sull’avorio in bianco e nero del pianoforte al posto delle classiche corde in acciaio elettrificate.
In questa maniera il prodotto musicale arriva molto più puro nell’altoforno, ma soprattutto è possibile legarlo ad altri minerali differenti ottenendo così nuovi materiali.

Prigionieri Delle Scimmie” è il prodotto finito dei Lomè, un disco quasi incollocabile in un quadrante di stili; merito dell’intero combo che riesce a svincolarsi dalle gabbie compositive proponendo rock, pop, jazz, indie, prog e una stupenda cover di “Heart Shaped Box” dei Nirvana.

Riccardo Ruggeri è la voce, è colui che riesce a traghettare la band attraverso la musica d’autore di “Le Mie Idee” (traccia n° 1), il folk-jazz di “Mi Votu e Mi Rivotu”, il prog-Stratos-ferico di “Blubù” ma con inflessioni dell’Italia anni ’60, il pop gentilmente francese di “Féroce et Ridicule” composto da Carlot-Ta e cantato insieme a lei da Ruggeri-Buckley, l’accoppiata “Improtwist Live” e “Twist” dove il fantastico Andrea Manzoni svela il suo amore per Patrizio Fariselli mentre Curcio e Graziana sono uniti da qualcosa di più di una semplice sezione ritmica.

E poi la stupenda versione di “Heart Shaped Box”; se siete fan dei Nirvana vi commuoverete già sentendo l’intro con gli accordi del pianoforte.

Per chiudere la descrizione di un disco bizzarro, aggiungiamo soltanto che è un live, manco fossero i Deep Purple.

Di seguito il video di “Le Mie Idee

E quello di “Heart Shaped Box

Acquista “Prigionieri Delle Scimmie” su:

 

Lomè sul web:

Tags: , , , , , , ,

1 Risposta a “Artista della Settimana: Lomè”