Artista della settimana: Maieutica

Ogni genere ha le sue difficoltà, ma il rock è quello che ha le asperità maggiori. Se il pop ha oramai una lunghissima tradizione italiana, e il rap ha una giovanissima ma evolutissima scena, e il jazz oramai parla l’italiano a livello internazionale; il rock è rimasto il genere che tendiamo di più a copiare. Si guarda all’Inghilterra e agli Stati Uniti per realizzare rock IN italiano, mentre sono ancora poche le band che fanno rock italiano.

I Maieutica sono tra queste.
Calabresi, attivi dal 2003, hanno piazzato varie zampate per arricchire il loro CV, aperture per Marlene Kuntz, Dari, vincitori regionali di MarteLIve e il recente coinvolgimento di Brunori SAS come produttore del loro nuovo album “L’Età dell’Oro”.

La loro caratteristica principale non è tanto nel suono, quanto nelle canzoni: non utilizzano il rock per camuffare una mancanza compositiva, al contrario, nei loro brani si avverte una spontaneità genuina che rende onore al rock facendolo diventare, finalmente, un genere italico.

Ma c’è anche il contenuto, i testi, con Mario Vitale che riesce nel perfetto compito di incastrare le difficoltà linguistiche nelle asperità ritmiche.

L’età dell’Oro” è un disco da ascoltare sempre, ad altissimo volume, ma ovunque.

Sul web:

Tags: , , , , , , , , , ,

Commenti Chiusi