I Pagliaccio, vincitori del Postepay Rock in Roma Factory, presentano “Spaghetti Bolognaise” in esclusiva su Deezer

Comunicato Stampa

 

pagliaccio_spaghettibolognaise“Spaghetti bolognaise”, il nuovo singolo dei Pagliaccio, sarà in anteprima streaming su Deezer, a partire da mercoledì 16 luglio, e successivamente disponibile sulle migliori piattaforme digitali. Lo stesso giorno il brano sarà presentato sul main stage di Postepay Rock in Roma dove, a partire dalle ore 19.00, i Pagliaccio si esibiranno come opening act dei Lumineers e Passenger.

I Pagliaccio sono i vincitori della prima edizione del Postepay Rock in Roma Factory che si è svolta lo scorso 27 ottobre all’Orion di Ciampino dove una giuria, composta da giornalisti musicali e discografici, ha decretato i Pagliaccio vincitori del contest, rivolto alle band emergenti, che prevedeva come premio, per il primo classificato, la realizzazione di un singolo e l’apertura sul main stage di un big nell’edizione 2014 del festival.

Oltre 150 date live in giro per l’Italia, negli ultimi due anni; Eroironico, loro cd d’esordio è stato album del giorno su Rockit; band Just Discovered per Mtv New Generation e vincitori di svariati altri contest tra i quali: Mei Superstage, premio Tempesta Dischi al Premio Buscaglione, i Pagliaccio hanno spesso condiviso il palco con artisti come: Niccolò Fabi, Tre Allegri Ragazzi Morti, Marlene Kuntz, Il Cile, Pan Del Diavolo, Africa Unite, Di Martino, Lo Stato Sociale, Nobraino, Honeybird and the Birdies, Ex Otago, Fast Animal and Slow Kids, Selton.

NON si considerano una indie rock band soprattutto perché suonano parecchio pop. NON si inseriscono neppure nel panorama pop italiano perché hanno un approccio abbastanza indie. Scrivono e raccontano, nei loro brani, di personaggi comuni reinterpretati però attraverso la lente dell’introspezione in un’ottica quasi psicologica.

“Spaghetti bolognaise” racconta di chi, in questi anni difficili, ha deciso di trasferirsi all’estero per cercare fortuna. Qualcuno è riuscito, nel suo intento, qualcuno no, qualcuno ha seguito l’istinto innato di ricerca di una fantomatica libertà, qualcuno lo ha fatto per seguire una moda, qualcuno ha vissuto una bella esperienza ed è tornato migliore, qualcuno non è più tornato. Qualcuno è scappato, senza accorgersene, da se stesso più che dalle miserie del nostro paese.

Il brano è uno sguardo disincantato che mescola ammirazione, per un gesto di coraggio, a ironia, per l’aspetto più “maldestro” di certe fughe annunciate con fragore e solennità finite male, magari, in un anonimo ristorante italiano dove, per pochi spiccioli, ci si ritrova a faticare per servire la specialità che è “per ironia della sorte” un piatto che in Italia neppure esiste; gli “Spaghetti Bolognaise, appunto.

I Pagliaccio sono in tour fino a settembre quando si fermeranno per registrare il loro nuovo album la cui uscita è prevista per gennaio 2015.

Spaghetti bolognaise è stato registrato a maggio/giugno presso il BlueRoom Studio di Chivasso con la produzione artistica di Ale Bavo (già produttore di Subsonica, Linea 77, Modena City Ramblers, Velvet…)

I Pagliaccio sul web:

Sito ufficiale
Pagina Facebook
Soundcloud

 

Sito ufficiale del Rock in Roma
Sito ufficiale Deezer

Commenti Chiusi