Music Promotion: 5 consigli su come far trasmettere la vostra musica dalle radio

La scorsa settimana ci siamo occupati di dare alcune informazioni sulle radio commerciali parlando di chi si occupa realmente delle programmazione, come funziona un palinsesto, etc. Oggi affrontiamo quella che è la naturale seconda pare, ossia come fare per essere trasmessi.

Partiamo dal presupposto che per un artista emergente e per di più indipendente è leggermente più difficile rispetto a un collega major, questo perché le etichette – oltre a fare una grandissima selezione – hanno rapporti diretti e consolidati nel tempo con le radio. Ovviamente non è impossibile, anche perché per una stazione è sempre importante avere novità o essere la prima a trasmettere una futura hit.

Se però mirate ai grandi network, dovete anche ragionare come i grandi network e comporre o selezionare secondo le loro logiche (leggete qui: Music Coaching: consigli pratici per scrivere una hit – non un post per tutti).

Ecco cinque punti dai quali iniziare per far trasmettere la vostra canzone:

  1. Avete pensato anche una versione fisica della vostra musica?
    Questo perché alcune stazioni radio (come alcune riviste musicali italiane) accettano il Cd soltanto se viene inviato via posta tradizionale, ed è il modo migliore per avere le attenzioni del direttore della programmazione. Non dovete spendere tutto il vostro budget per il packaging, va benissimo un CD serigrafato in bustina, ma cercate di essere il più professionale possibile.
    Ricordate che la prima impressione rimane quella più importante, se stimolare il Dj o il responsabile ad ascoltare la vostra musica siete già un passo avanti.
  2. Partite dalla base per arrivare in cima.
    Già nella precedente guida avevamo parlato di iniziare la promozione radio dalle emittenti locali, o se operate in America, dal circuito delle College Radio.
    Questo perché spesso la scelta della playlist deriva da un livello aziendale, con motivazioni che sono difficili da comprendere ed elaborare per un ‘semplice’ appassionato o musicista; per questo il circuito delle radio locali è la base necessaria per iniziare.
    Sempre più sovente le scoperte o novità arrivano da questi circuiti, meno strutturati e più liberi di sperimentare.
  3. Le ‘locali’ sono interessate al territorio.
    Per locali non si intendono solo quelle piccole che coprono il quartiere; esistono vere e proprie emittenti commerciali che coprono un’intera regione o più d’una, ma non sono a livello nazionale.
    E’ la zona intermedia, quella che ha un bacino d’utenza superiore, ma non ha le restrizioni o le policy delle ‘corporation’.
    Dovete trovare quali sono queste radio nel vostro territorio e partire con quelle, per loro è importante poter dare ai propri ascoltatori notizie e musica di conterranei, in questa maniera fidelizzano il cliente e stimolano le aziende locali a investire in pubblicità.
    Capite chi sono i contatti che vi interessano, cercate di stabilire un rapporto telefonico, invitateli ai vostri concerti, inseriteli nelle vostre mailing list e trattateli come VIP: loro amano tutto questo.
  4. Chi va piano va sano e nei network.
    Una volta che siete riusciti a superare lo scoglio delle piccole emittenti o di quelle locali e avete ottenuto la programmazione della vostra musica, sarà più facile per voi allargare il numero delle radio, perché? Semplice, una volta che qualcuno ha già trasmesso i vostri pezzi, i Dj o i direttori si sentiranno più sicuri e meno ansiosi nel fare la stessa scelta.
    Per questo dovete aggiornare la vostra biografia e l’intera cartella stampa o EPK che sia,(leggi: Music Marketing: cartella stampa ed EPK) inserendo le stazioni dove siete già passati.
    La musica è come il fuoco, e gli addetti ai lavori sono sempre attenti alle novità e i trend; anche voi dovete diventare addetti ai lavori e capire cosa e quando può eccitare un programmatore radiofonico.
  5. Espandete i vostri orizzonti.
    Mettiamo che i precedenti 4 passi hanno avuto successo e il vostro singolo ha ricevuto già un tot di passaggi radio, adesso è il momento di espandere la propria attività.
    E’ il momento di contattare ulteriori emittenti e di alzare il tiro.
    Sappiate che non sempre il giudizio si riferisce esclusivamente alla vostra musica, è fondamentale individuare le giuste persone e il modo in cui vi presentate; è altresì importante riuscire a mantenere le relazioni.
    Il vostro motto deve essere: “Si ottiene di più con la carota che con il bastone”.

..:::..

Articolo tradotto e adattato da Fabrizio Galassi
Link all’articolo originale: http://www.ehow.com/how_4465357_get-song-played-radio.html

Tags: , , , , , ,

Commenti Chiusi